Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.  

Newsletter


Iscriviti per ricevere le nostre offerte e informazioni aggiornate


Manifestazioni ed eventi

COPPA EUROPA SCI ALPINO FEMMINILE

Venerdý 24 Febbraio - Sabato 25 Febbraio 2012

PAGANELLA, 24 FEBBRAIO 2012

L'AZZURRA AGERER FA POKER AD ANDALO
NEL GIGANTE DI COPPA EUROPA BEFFA LA STELLINA SCHILD
 

 
Quarta la vicentina Giulia Gianesini, che rimonta nella seconda manche grazie ad uno strepitoso miglior tempo

 
ANDALO (PAGANELLA SKIAREA - TRENTINO), 24 FEBBRAIO 2012 - L'azzurra Lisa Magadalena Agerer ha vinto il primo dei due slalom giganti di Coppa Europa ospitati in questi giorni da Andalo e dalla Paganella, in Trentino sulla pista Olimpionica 2, già teatro della duplice edizione del World Alpine Rockfest e degli allenamenti delle nazionali statunitensi e norvegesi. In una giornata pur caratterizzata da un caldo sole, il perfetto innevamento della pista ed il grande lavoro dell'organizzazione hanno garantito una competizione di altissimo livello.

 
La ventenne italo-austriaca (possiede infatti doppia cittadinanza, tempo finale 2'23"90) ha preceduto l'austriaca Bernadette Schild (a 0"35), sorella minore della più celebre Marlies, e la francese Adeline Baud (a 1"19). Ha così conquistato il quarto successo consecutivo nel circuito continentale dopo le tre perle di Sella Nevea ed è balzata al comando  della classifica generale complice la battuta d'arresto dell'azzurra Sofia Goggia. La bergamasca si è fermata nel corso della seconda discesa per un problema al ginocchio destro mentre stava cercando di rimontare dal 44/o posto alla ricerca di punti preziosi per la Coppa. Dopo la gara è stata trasferita all'ospedale di Trento per accertamenti.

 
"Sono davvero contenta - ha detto la forestale Agerer - perché era una gara con molte atlete di Coppa del Mondo e su una pista bella come nessun'altra nel circuito continentale. E' un successo che mi fa bene in vista delle prossime prove di Coppa del Mondo, a Ofteschwang e Aare".

 
Seconda per soli tre centesimi a metà gara dietro alla Schild, la tirolese ha operato il sorpasso nel corso della seconda discesa che ha regalato una spumeggiante Giulia Gianesini (1"37): la poliziotta vicentina di Gallio ha segnato di gran lunga il miglior tempo nella manche conclusiva, recuperando dalla ventitreesima alla quarta piazza.

 
Subito alle sue spalle ha trovato spazio la bionda austriaca Eva-Maria Brem (a 1"55) con quinta la graziosa svedese Frida Hansdotter. Per le big azzurre Denise Karbon e Nadia Fanchini la giornata non è stata particolarmente fortunata: entrambe sono uscite, l'altoatesina nel corso della seconda frazione, la bresciana già nella prima manche.

 
In casa Italia si registra quindi l'undicesimo posto di Anna Hofer (a 2"30) ed il tredicesimo della più giovane delle Fanchini, Sabrina (a 2"36), quindicesima Michela Azzola (2"43), ventiquattresima Enrica Cipriani (3"08); per il Comitato Fisi Trentino la soddisfazione di aver visto due atlete completare la gara, Giulia Benedetti e la padrona di casa Alice Bastiani.

 


Classifica del 24/02/2012


PAGANELLA 25 FEBBRAIO 2012

Agerer imbattibile in Paganella, ad Andalo beffa nuovamente le austriache guidate dalla Schild

Quinta vittoria consecutiva per l'azzurra balzata nettamente al comando della classifica generale di Coppa Europa

ANDALO (PAGANELLA SKIAREA - TRENTINO), 25 FEBBRAIO 2012 - L'azzurra Lisa Magdalena Agerer non si ferma più e sulle nevi della Paganella, in Trentino, firma anche il secondo slalom gigante di Coppa Europa, cogliendo il quinto successo negli ultimi dodici giorni. Esattamente come nella prova di venerdì, la ventenne altoatesina ha superato l'austriaca Bernadette Schild, confermatasi migliore interprete della prima discesa per poi vedersi costretta a cedere il passo all'azzurra nella manche decisiva.

 

"In questi due giorni abbiamo trovato condizioni diverse e particolari e sono riuscita ad andare forte su ogni tracciato - confessa una sorridente Agerer a fine gara - Esco dalla tappa di Andalo con il morale a mille e lanciatissima nella classifica generale di Coppa Europa". Salita al comando dopo la vittoria di venerdì la Agerer consolida così la leadership nella graduatoria del circuito continentale che la vede sempre precedere l'altra azzurra Sofia Goggia, infortunatasi nella gara di ieri al termine della quale ha riportato un duplice stiramento ai legamenti collaterali di entrambe le ginocchia.Doppietta firmata Agerer, dunque, in Trentino: la portacolori della Forestale ha completato la propria prova col tempo di 2'26"61 precedendo di 37 centesimi la Schild che a metà gara la superava di 0"27. Terzo posto quindi per un'altra biancorossa d'Austria, la ventitreenne tirolese Eva Maria Brem, autrice del miglior tempo della seconda discesa per risalire dalla settima posizione parziale al gradino più basso del podio, con un ritardo di 0"57 dalla vincitrice. Quarta la tedesca Simona Hoesl (a 0"70) seguita dalla slovena Ana Drev (0"80) che mantiene quindi il pettorale giallo di leader della classifica di specialità difendendosi dal poderoso ritorno della Agerer.

 

Buona la prova complessiva delle italiane: sesto tempo per la bresciana Sabrina Fanchini (1"34) che nella seconda manche non ha saputo confermare il terzo posto parziale ottenuto in mattinata; per quanto riguarda le altre azzurre, nono posto per Anna Hofer (a 1"62, secondo miglior tempo nella seconda manche), dodicesimo per Michela Azzola (a 1"89), diciottesimo per Enrica Cipriani (a 3"29) e ventiseiesimo per Sarah Pardeller (a 5"64); quarantunesima infine la padrona di casa Alice Bastiani, ventenne figlia d'arte di Andalo. Per precauzione alla gara odierna non hanno partecipato le due azzurre di Coppa del Mondo Denise Karbon e Nadia Fanchini, le due big hanno preferito preservare energie preziose in vista delle prossime gare di Coppa del Mondo; nulla da fare invece per Camilla Alfieri e Giulia Gianesini, uscite rispettivamente nella prima e nella seconda discesa. Si chiude quindi nel tepore di fine febbraio la due giorni di Coppa Europa che ha salutato il ritorno di Andalo e della Paganella nel mondo dello sci che conta; il comitato organizzatore ha saputo proporre un prodotto di altissima qualità che ha letteralmente conquistato tutti i protagonisti di queste due giornate, dalle atlete agli addetti ai lavori. La Coppa Europa femminile ora prosegue con altri due slalom giganti all'Abetone lunedì e martedì, ultime prove prima delle finali previste in Val d'Aosta a metà mese. 

 

Lisa Magdalena Agerer (1.a classificata): "In questo momento mi sta andando tutto bene e sono davvero soddisfatta di come sto sciando. In questi due giorni di gara abbiamo sperimentato un po' di tutto, ma mi è servito per capire che posso andar bene su qualsiasi tipo di terreno. Le cinque vittorie consecutive in Coppa Europa mi danno grande morale in vista dei prossimi impegni di Coppa del Mondo, anche se so che lì sarà più dura tenere il passo delle migliori. Va detto, però, che qui ad Andalo abbiamo gareggiato su una pista impegnativa e lunga ed ho potuto constatare che la mia forma fisica è ottima, anche se ogni tanto avverto ancora un po' di dolore all'anca. Ora cercherò di prolungare la mia striscia di successi all'Abetone, dove ci saranno altre due gare di Coppa Europa. Poi andrò ad Ofterschwang, in cerca di un bel piazzamento in Coppa del Mondo. Sarebbe il coronamento di una stagione finora più che positiva" 

 

Bernadette Schild (2.a classificata): "Ho fatto qualche errore di troppo nella seconda manche, ma due secondi posti in due giorni non sono da buttare, soprattutto perché mi è arrivata davanti un'ottima atleta. Oggi è stato più difficile di ieri, complici le alte temperature, e devo dire che nella prima manche sono stata fortunata a pescare il pettorale numero 1. Lisa (Agerer) è partita con il 7 e probabilmente il distacco accumulato nella prima manche si spiega così, tant'è che nella seconda è riuscita a recuperare ed a vincere meritatamente. Per quanto riguarda i prossimi impegni, proseguirò con la due giorni di Coppa Europa dell'Abetone e poi con la Coppa del Mondo. Poi un po' di vacanze. Dove? Tornerò qui in Trentino". 

 

Eva-Maria Brem (3.a classificata): "Finalmente un bel risultato. Mi ci voleva, in una stagione finora caratterizzata da tanti bassi e pochi alti. Ad Andalo mi sono ritrovata ed ora spero di riuscire a mantenermi su questi standard anche in Coppa del Mondo ad Ofterschwang, con l'obiettivo di conquistare un posto per le finali di Schladming. Conoscevo già la Paganella grazie al V-Pay Alpine Rockfest, che ho seguito in tv, e sarebbe davvero bello avere l'occasione di prendere parte ad una gara come quella. Mi sono innamorata di questa località".

Classifica del 25/02/2012